Cos’è il Franchising

Che cosa si intende per franchising? Assofranchising, la principale Associazione Italiana del settore, definisce il franchising come “una forma di collaborazione continuativa per la distribuzione di beni o servizi fra un imprenditore (franchisor) ed uno o più imprenditori (franchisee), giuridicamente ed economicamente indipendenti uno dall’altro, che stipulano un apposito contratto..[…]”.

Attraverso il contratto di franchising le due parti in gioco stabiliscono le condizioni della loro collaborazione: il franchisor, o affiliante, concede, a seguito del pagamento di un canone,  la possibilità di utilizzare il proprio know-how e i propri segni distintivi insieme ad altre forme di assistenza che permettono all’affiliato la gestione della propria attività; il franchisee, o affiliato, si impegna a seguire la linea commerciale del franchisor usando l’immagine e il patrimonio visivo dello stesso, nel loro reciproco interesse e per favorire quello del cliente finale.

Il Franchisor rappresenta, dunque, l’imprenditore che concede la propria idea di business alla rete di affiliati che usano il suoFranchising brand e i suoi prodotti.

Il Franchesee è anch’egli un imprenditore che, attraverso il contratto di franchising, utilizza un marchio già noto, possiede conoscenze e prodotti che gli vengono trasferite direttamente dal franchisor e che viene da questi costantemente seguito nella realizzazione della sua attività.

 

LE TRE FORME DI FRANCHISING

Il franchising può essere suddiviso in tre grandi categorie, in relazione al tipo di attività che essi prevedono:

Franchising di distribuzione: prevede la vendita di prodotti. I prodotti possono essere realizzati direttamente dal franchisor saltando la tradizionale rete di intermediari, oppure da terze aziende. In questo caso il franchisor si pone come selettore e come centrale di acquisti per i suoi affiliati (vedi franchising alimentari).

Franchising di servizi: prevede la fornitura ai clienti finali di servizi, come alberghi, agenzie pubblicitarie, etc.

Franchising industriale: prevede sia la manifattura di beni che la distribuzione. In questo caso il franchisor si impegna a trasferire sia il know-how industriale (come i brevetti) sia quello commerciale.